K-Pop, la morte delle star del pop coreano

Negli ultimi mesi, il mondo del K-Pop, caratteristico genere coreano, ha visto la morte di numerose star.

Una serie di tragiche morti che hanno creato dei dubbi nel pubblico, soprattutto per la sparizione in tempi brevi di numerosi autori.

Cha-In Ha è stata ritrovata morta nel suo appartamento a 27 anni, in circostanze ancora da chiarire.

Si tratta della terza giovane stella del K-pop morta in modo sospetto nel giro di circa due mesi.

Il portavoce dell stella del K-Pop ha dichiarato: “Chiediamo di evitare qualsiasi indiscrezione nel rispetto del dolore della famiglia, travolta dal dolore per una notizia così brusca”.

La morte di Cha non è isolata, tra i decessi più noti troviamo altre star come Sulli e Goo Hara, trovati morti nelle loro abitazioni e classificati come presunti suicidi.

Le autorità battono la pista del cyber-bullismo anche se rimane poco chiaro il numero di morti in poco tempo.

Nel particolare, nel caso di Goo Hara si era parlato di ricatti legati a porno amatoriali.

Il capo della star infatti, l’aveva minacciata di diffondere un video privato, al quale era seguita una querela da parte di Goo Hara.

Dopo mesi di minacce e violenze l’uomo fu condannato.

Poco dopo è avvenuta la morta della giovane.

Una vicenda cupa che sta facendo molto parlare sul web e che travolge il mondo della musica.

Il mondo del K-Pop potrebbe nascondere dei lati oscuri in questa serie di suicidi sui quali la polizia sta ancora indagando.

Nessuna pista è ancora esclusa dalle autorità coreane.

 


Loading...

Scrivi un commento