Marco Mengoni, ‘Io ti aspetto’ è il nuovo singolo ( TESTO e AUDIO)

Reduce da un tour in cui ha accumulato sold out dopo sold out, Marco Mengoni lancia sul mercato radiofonico il nuovo singolo, Io ti aspetto. Terzo estratto dall’album Parole in circolo, certificato doppio platino per la vendita di oltre 100.000 copie.

Io ti aspetto è una canzone fresca, ritmata. Una canzone estiva. Una canzone dalle influenze elettroniche, dance e pop. Io ti aspetto è la canzone che apre le porte all’estate 2015. Il video del nuovo singolo è specchio dell’energia sprigionata dalla canzone a dispetto del titolo da cui ci aspetterebbe tutt’altro. Un party a bordo piscina, un consistente gruppo di ragazzi ballano, si divertono e giocano, dando il benvenuto alla bella stagione: questo è ciò che nel video, girato per la prima volta dal regista Luca Finotti, rispecchia fedelmente il motivo veloce e spensierato di Io ti aspetto.

Come i precedenti singoli estratti dall’ultimo lavoro di Marco Mengoni, Io ti aspetto, in rotazione radiofonica dal 29 maggio, è destinato a raggiungere le alte vette del successo. Marco Mengoni non sbaglia un colpo. Con il suo ultimo lavoro discografico si è riscattato da alcune delusioni passate guadagnandosi la fiducia di vecchi e nuovi fan.

TESTO

Affiderò
Le mie parole al mare del tempo
Che le consumi un po’
Forse cadrò
Ma sempre e comunque
In piedi mi rialzerò
Tu che non sai
Più niente di noi
Tu che di me non hai capito mai
Che sono qui
Da sempre ti sento vicino
Anche adesso che non ci sei
Tu che non hai più niente di noi
Tu che mi dai assenza e non lo sai
Che gli occhi si abituano a tutto
E i piedi si alzano in volo

Io ti aspetto e nel frattempo vivo
Finché il cuore abita da solo
Questo cielo non è poi leggero
Affiderò
Queste parole ad un libro già scritto
Che poi rileggerò
Vivo così
Coi sogni piegati in valigia
Mischiati ai vestiti da scena
Tu che non hai più niente di noi
Tu che mi dai assenza e non lo sai
Che gli occhi si abituano a tutto
E i piedi si alzano in volo…

Io ti aspetto e nel frattempo vivo
Finché il cuore abita da solo
Questo cielo non è poi leggero
Strade che si uniscono davvero
Possono poi diventare un filo
Senza te io sono ciò che ero
Sono solo sotto un diluvio di stelle
A ognuna un nuovo nome darò
Cerco di trovare il mio sorriso migliore
Lo sai che sono qui già da un po’

Io ti aspetto e nel frattempo vivo
Finché il cuore abita da solo
Questo cielo non è poi leggero
Strade che si uniscono davvero
Possono poi diventare un filo
Senza te io sono ciò che ero

Io ti aspetto e nel frattempo vivo
Finché il cuore non è più da solo
Questo cielo è così leggero

VIDEO


Loading...

Scrivi un commento