Tiziano ferro prosegue nella promozione del suo ultimo album Il Mestiere della vita. Dopo l’intensa Potremmo ritornare e la coinvolgente Il conforto cantata in duetto con Carmen Consoli, il cantautore di Latina manda in rotazione radiofonica il terzo estratto dal lavoro, Lento / Veloce.

Un brano ben diverso dai tanti lenti a cui ci ha abituato nel corso degli ultimi anni, invece più assimilabile al Ferro dei primi tempi. Lo stesso artista lo definisce un esperimento”futurista”, un ibrido in cui si mescolano una strofa in pieno stile r’n’b prima del ritornello cantato a squarciagola che si presenta adattissimo all’estate che si avvicina. Il trionfo della bella stagione e il risveglio dell’amore sono difatti le tematiche affrontate, come si evince dai versi “L’estate è tornata e chiede di te/ Ritorna senza avvisare, non dirmelo/ Imparo lento e sbaglio veloce/ Quindi devo ripeterlo/ Ti amo amore mio”.

E da giugno sarà la volta di un tour negli Stadi, l’ultimo fino al 2020. Tre anni senza calcare i terreni più importanti? Ebbene si, dal momento che il cantante laziale ha dichiarato di volersi fermare un po’ di tempo per dedicarsi alla stesura di nuovi brani e per esaudire il suo più grande desiderio: la paternità.

Intanto godiamoci le sue date già in programma, con pochi biglietti ancora rimasti disponibili: data zero l’11 giugno allo Stadio Teghil di Lignano; il 16, 17 e 19 triplo appuntamento a Milano; il 21 a Torino; il 24 a Bologna; il 28 e il 30 doppio live a Roma; il 4 e il 5 luglio doppio live a Bari; l’8 a Messina; il 12 a Salerno e il 15 a Firenze.

“Andare in tour è l’apice”, commenta Ferro presentando la sua tournée. Definendo i live “l’espressione massima” per tutti coloro che scelgono di parlare attraverso la musica, assicura di volersi godere questi momenti, al termine dei quali, in autunno, ci sarà la seconda parte all’interno dei palazzetti dello sport.