Alice Cooper al Pala Alpitour di Torino

Nella serata di ieri, Alice Cooper, leggenda del rock più brutale, si è esibito al Pala Alpitour di Torino in esclusiva nazionale.

Erano 14 anni che Alice Cooper non suonava in Italia.

L’ultima volta fu al ” Chicobum” di Borgaro, poco dopo la pubblicazione di  “Dirty Diamonds”.

Dopo quell’album se ne contano altri 3, a testimoniare l’assiduo lavoro del musicista.
Cooper è conosciuto per il suo stile oscuro e teatrale, scenari fatti di ghigliottine e oscure visioni.

Lo stile che rappresentava venne definito “shock rock”, periodo che trasformò il rock nella musica demoniaca per eccellenza, fatta di eccessi e di personaggi eccentrici, ma anche di personaggi costruiti ad hoc per scandalizzare.

Di sicuro Alice Cooper è uno degli ultimi grandi rocker e la sua presenza in Italia verrà ricordata negli anni a venire.

Chi era presente nella giornata di ieri ha potuto assistere al concerto di un colosso del rock, un evento che non si ripeterà tanto facilmente.

Cooper fu fortemente voluto da Joh Carpenter nel film ” Il signore del male”, proprio lì la sua figura si è trasformata in quella che ancora oggi è la sua maschera per eccellenza.

L’autore di “poison” è una figura leggendaria, capace di giocare con le sonorità e di proporre un rock diverso, melodico ma aggressivo davvero indimenticabile.

Lo ricordiamo live con camicia di forza e trucco nero, una delle tante incarnazioni di un personaggio che ha segnato e continuerà a segnare la scena musicale mondiale.

Il vero rock è ormai merce rara, in mano a un manipolo di 70 e 80enni.

Alice è una di loro e sembra proprio che la musica gli scorra ancora nelle vene.


Loading...

Scrivi un commento