“Inside Out”: se le emozioni potessero cantare

Da qualche giorno le sale cinematografiche sono letteralmente invase da ondate di persone che non aspettavano altro che vedere il nuovo film d’animazione della Pixar: “Inside Out”.

Il film vede come protagonista una ragazzina di nome Riley e le sue emozioni. Sin dalla nascita di Riley, le emozioni monitorano e gestiscono la sua vita nel loro quartier generale, all’interno del cervello della ragazza. Gioia, Tristezza, Disgusto, Rabbia e Paura sono i personaggi addetti al benessere di Riley e, nel corso della storia, ognuna svolgerà un ruolo importante all’interno della vita della giovane protagonista, senza alcuna eccezione.

Anche la musica è fatta di emozioni, ragion per cui abbiamo deciso di abbinare ad ogni personaggio, che concorre al corretto funzionamento della nostra vita, una canzone.

Gioia

Gioia è la principale artefice dei momenti felici di Riley, riesce sin dal primo momento, forse con un pizzico di egoismo, a rimediare agli errori dei suoi colleghi pasticcioni. Solo dopo mille peripezie si renderà conto che per garantire il benessere della ragazza c’è bisogno di un mix di emozioni.

Tristezza

La fisionomia del personaggio ricorda una lacrima, tuttavia le lacrime non assumono un ruolo negativo per tutto il corso del film. Saranno proprio le lacrime a far tornare in sé Riley, a rendere i suoi ricordi speciali. Nella canzone di John Mayer il percorso è più o meno lo stesso, “hard times help me see” è una frase che calza a pennello con la nostra storia. Tristezza, come John nel suo pezzo, otterrà un importante riscatto.

Rabbia

Di calma e sangue freddo ce ne vorrebbe tanta, soprattutto quando, nel bel mezzo della storia, la povera Riley, si ritrova affidata alla gestione scellerata di Rabbia, Disgusto e Paura. “Conscio di una brutta popolarità, perché a volte mi faccio giustizia da solo” è la frase del pezzo che meglio si addice al nostro personaggio, reo di eruttare come un vulcano di fronte alle domande dei genitori di Riley.

Disgusto

La forma è quella di un broccolo, riluttante nei confronti di tutto e tutti. Disgusto, in mancanza di Gioia e Tristezza, è l’unica in grado di gestire gli sfoghi di Rabbia e le crisi di Paura, anche se con scarsi risultati. Per capire il carattere di questo personaggio vi basterà ascoltare l’ultima parola che Mina pronuncia in questa canzone.

Paura

Un simpaticissimo nervo, pronto a spaventarsi di fronte a tutto. Paura è l’emozione che fa sì che Riley non incappi in spiacevoli situazioni, è innegabile che sia molto premuroso. Il brano di Marilyn Manson è tratto da “The Nightmare Before Christmas”, il film d’animazione meno adatto per uno coi nervi poco saldi.


Loading...

Scrivi un commento