tozzi

Umberto Tozzi, 40 anni che Ti amo: dopo l’album c’è il live all’Arena

È il 1977 e un giovane Umberto Tozzi, che pubblica l’anno precedente l’album di debutto Donna amante mia, lancia nelle radio una canzone destinata a rimanere nella storia della musica leggera italiana: Ti Amo.

Incisa in 45 giri (Lato B occupato dalla dolcissima Dimentica dimentica), Ti amo viene inclusa nel secondo album del cantautore piemontese, dal titolo È nell’aria… ti amo. Il successo è strepitoso: subito prima in classifica in Italia, poi al top anche in Belgio, Francia, Norvegia, Austria e Germania. Si aggiudica il Festivalbar dello stesso anno e successivamente viene tradotta in altre lingue, venendo anche interpretata da diversi artisti.

Nel 2017, a quarant’anni da quel capolavoro a firma di Giancarlo Bigazzi nella parte testuale e dello stesso Tozzi nella musica e nell’inconfondibile giro di chitarra, esce 40 anni che Ti amo, un doppio cd che celebra tutte le hit che il buon Umberto ha sfornato in quattro decenni, durante i quali ha venduto oltre 80 milioni di copie in giro per il mondo. L’album è supportato dall’omonimo singolo, inciso in una nuova versione con la popstar americana Anastacia, che ha scelto di accompagnare l’artista italiano in alcuni eventi live in giro per l’Italia.

E dopo il tour europeo, il 18 settembre sarà la volta del grande concerto all’Arena di Verona, in cui saranno suonate dal vivo tutte le celebri canzoni di Umberto: oltre a Ti amo, anche Gloria, Stella Stai, Notte Rosa, Gli altri siamo noi, Si può dare di più, Gente di mare, Io camminerò e tante altre. Sul palco sarà accompagnato da Gianni D’Addese (tastiere) Giambattista Giorgi (basso), Raffaele Chiatto (chitarre), Gianni Vancini (sax) e Riccardo Roma (batteria). Accorreranno nella splendida cornice veronese anche alcuni amici-colleghi illustri: Morandi e Ruggeri, Raf, Masini, Albano, Fausto Leali e ovviamente Anastacia.

Ascoltala qui Ti amo, mentre qui potrai rivedere il momento dell’esibizione a Festivalbar 1977 e la vittoria nella kermesse canora.


Loading...

Scrivi un commento