5 motivi per cui i Dear Jack non dovrebbero sciogliersi

5 motivi per cui i Dear Jack non dovrebbero sciogliersi

Ieri vi abbiamo annunciato la clamorosa separazione fra Alessio Bernabei e il resto dei Dear Jack. La notizia ha gettato nello sconforto milioni di fans adoranti…e neppure noi siamo rimasti indifferenti. Non abbiamo chiuso occhio stanotte. Alessio ripensaci! Ecco i nostri 5 motivi per cui i Dear Jack non devono assolutamente sciogliersi.

1. Non siete i One Direction e tu Alessio non sei Zayn Malik. Questa separazione non s’ha da fare. Alessio, dovete stare insieme, perché solo insieme state bene. Siete una band, mica una boy band!

2. Perché durante la vostra esperienza ad Amici, proprio tu, Alessio, avevi detto che “se loro devono andare via, io sono il primo a fare le valigie”. Dove è finita quell’unità di intenti, l’amicizia, la fratellanza che solo chi suona può riconoscere ad apprezzare?

3. Milioni di ragazze disperate significano milioni di fidanzati che dovranno raccogliere lacrime e consolare. Stai facendo un torto a tutto il genere maschile Alessio, te ne rendi conto? In fin dei conti da questa separazione gli unici a guadagnarci saranno i produttori di fazzolettini di carta.

4. L’Italia ha bisogno di band, non di cantanti. Pfm, Area, CCCP, Litifba, Afterhours, Marlene Kuntz…era arrivato il vostro turno. Alessio, dovevi pazientare. Che cavolo.

5. Ultimo motivo, quello fondamentale. Alessio, prima di fare il solista…bisogna assicurarsi di essere (almeno) cantante.

Adesso che ci siamo sfogati, possiamo dormire. Addio.


Loading...

Scrivi un commento