Le frasi più belle di Jovanotti (FOTO E VIDEO)

Lorenzo Costantino Cherubini in arte “Jovanotti”, è indubbiamente uno dei cantanti più apprezzati d’Italia. Iniziò la sua carriera al principio degli anni ’80 come disc jockey e dopo una parentesi iniziale da vero e proprio rapper si è affermato sempre di più come cantautore. A quasi un anno dall’uscita del suo tredicesimo album in studio, Lorenzo 2015 CC., vogliamo celebrare un cantante e una personalità da ormai trent’anni al centro della musica italiana con dieci tra le sue frasi più significative.

jovanotti

“Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa
che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa
passando da Malcolm X attraverso Gandhi e San Patrignano
arriva da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano.”

(Penso positivo)

“Mormora, la gente mormora, falla tacere praticando l’allegria.”

(Le tasche piene di sassi)

“Ma l’unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente.”

(Fango)

“Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano.”

(A te)

“Non mi è concesso più di delegarti i miei casini
Mi butto dentro vada come vada
Siamo come il sole a mezzogiorno”

(Mezzogiorno)

“Io e te, io e te…
che abbiamo fatto un sogno
che volavamo insieme,
che abbiamo fatto tutto
e tutto c’è da fare,
che siamo ancora in piedi
in mezzo a questa strada..”

(Il più grande spettacolo dopo il Big Bang)

“è per te che a volte piove a giugno
è per te il sorriso degli umani
è per te un’aranciata fresca
è per te lo scodinzolo dei cani”

(Per te)

“…e mentre un comico faceva ridere io ti ho sentito che piangevi
allora son tornato ma tanto già lo sapevi
che tornavo da te senza niente da dire senza tante parole
ma con in mano un raggio di sole”

(Un raggio di Sole)

“come un lunedì
di vacanza dopo un anno di lavoro
bella forte come un fiore
dolce di dolore
bella come il vento che t’ha fatto bella amore”

(Bella)

“…In questa notte fantastica
in questo inizio del mondo
i nostri sguardi si cercano con ali fatte di musica
posso toccare il cielo
lo posso fare per davvero…!”

(Ti porto via con me)

Non dimenticarne nessuna era davvero impossibile. Basti pensare a pezzi come ” Gli Immortali” che meriterebbero di essere riportati per intero. Lorenzo Jovanotti, oltre a spaziare su diversi temi, ha anche il merito di averci regalato pezzi lenti e riflessivi come anche brani energici e grintosi con testi non meno impegnati. Dagli anni ’90, a “Buon sangue”, “Safari”, passando per “Ora” (2011) e arrivando a Lorenzo 2015 CC., questo è un artista indubbiamente valido e affermato, che abbiamo voluto così omaggiare.


Loading...

Scrivi un commento