sanremo

Sanremo 2019, quale il successo degli artisti 40 giorni dopo?

Il Festival della canzone italiana di Sanremo 2019 è terminato ormai un mese e mezzo fa. Quale il successo degli artisti in gara sul palco del Teatro Ariston?

Dal punto di vista commerciale, non è stato certamente tutto rose e fiori, l’evento che il direttore artistico Claudio Baglioni ha allestito in quest’ultima edizioni. Pochi coloro che possono dire di aver superato l’ostacolo più difficile, quello del pubblico, ma per la maggior parte i brani presentati – e i rispettivi album – sono già finiti nel dimenticatoio.

Chi può sorridere è il vincitore Mahmood: Soldi piace alla gente e, oltre ad essere stata la canzone più trasmessa in radio per un paio di settimane, ha già ottenuto la certificazione del doppio disco di platino, mentre sia il singolo che l’album Gioventù bruciata hanno stazionato al numero uno della classifica Fimi.

Sta ormai raggiungendo la fama anche Ultimo: il nuovo album del cantautore romano, Colpa delle favole, è previsto per aprile, ma i due precedenti orbitano ancora nelle posizioni alte della chart, mentre il singolo presentato, I tuoi particolari, è disco di platino (presto ne diventeranno due).

Poi, però, le tante note dolenti. Hanno finora raggiunto almeno una certificazione d’oro soltanto Shade e Federica Carta (Senza farlo apposta), Achille Lauro (Rolls Royce), Boomdabash (Per un milione), Loredana Berté (Cosa ti aspetti da me) e soprattutto Irama con La ragazza dal cuore di latta, che ha invece ottenuto il platino.

Guardiamo poi all’attuale classifica degli album più venduti: eccetto il già citato Mahmood e Paola Turci (il cui nuovo disco è uscito questa settimana), nessun altro è in top 20, mentre in top 50 troviamo soltanto, in aggiunta, Irama ed Enrico Nigiotti.

Se il vero Sanremo si vince dopo la serata finale del Festival, possiamo allora dire che Mahmood ha davvero trionfato, ma che per quasi tutto il resto del cast messo a punto tutto si è rivelato una batosta non indifferente.


Loading...

Scrivi un commento