esami

Le canzoni per affrontare gli esami con il giusto spirito

È tempo di maturità. Come ogni anno, migliaia di studenti stanno per tornare sui banchi di scuola per sostenere i tanto temuti esami di Stato. State tranquilli, ragazzi: l’ansia c’è ed è normale che ci sia, ma le prove a cui sarete sottoposti non sono così ardue come i vostri insegnanti hanno voluto farvi credere nel corso dell’intero anno scolastico.

Per affrontare al meglio questi momenti, abbiamo selezionato una speciale playlist che vi permetterà di esorcizzare ogni sentimento di paura e di tensione. Con una raccomandazione che ci preme fare: godetevi al meglio ogni singolo istante che non tornerà mai più e sappiate cogliere ciò che di magnifico la vita vi pone davanti.

Antonello Venditti – Notte prima degli esami. È la canzone per antonomasia in questi casi, quella entrata a far parte nel 1984 del 45 giri assieme all’altra grande hit Ci vorrebbe un amico. “Io mi ricordo quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla…”, e tutto il resto è storia della musica.

Alphaville – Forever Young. Brano scritto e cantato dalla band synth-pop tedesca nel 1984 nell’album di debutto. Sono state successivamente tratte numerose versioni, anche remix, tutte con un solo monito: essere “eternamente giovani”.

Luca Carboni – Malinconia. Singolo di debutto dell’album Le band si sciolgono nel 2006, descrive in modo impeccabile il più comune degli stati d’animo, quello che “Sembra quasi la felicità/ sembra quasi l’anima che va/ sogno che si mischia alla realtà/ Puoi scambiarla per tristezza ma/ è solo l’anima che sa/ che anche il dolore servirà”. È stata scelta come colonna sonora del sequel di Notte prima degli esami.

Elton John – Teacher I need you. Hey, professoressa, ricorda che ho ancora bisogno di te e dei tuoi insegnamenti che mi accompagneranno per tutta la vita. È questo il messaggio che il cantautore britannico vuol comunicare in questo pezzo scritto nel 1972 ed inserito nell’album Don’t Shoot Me I’m Only the Piano Player.

The Beatles – Getting better. Semplicemente un must – e non serve aggiungere altro –  quello che il celebre quartetto di Liverpool produsse nel 1967 all’interno di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band.

883 – Gli anni. Un vero inno generazionale per i giovani degli ultimi tre decenni, quello inserito da Max Pezzali nell’album La donna il sogno & il grande incubo. Quell’incipit “Stessa storia stesso posto stesso bar” e quello splendido assolo di chitarra finale restano un capolavoro della musica italiana contemporanea.


Loading...

Scrivi un commento